La Storia

2006

Dopo la costituzione del Piano Giovani di Zona della Vigolana, (Pgz) alcune giovani donne del territorio presentano sul Piano stesso uno studio di fattibilità di una banca del tempo ed iniziano a ragionare insieme sull’eventualità di costituire un’associazione che si occupi di attività socio-educative.

2007 

Il giorno 8 marzo si costituisce l’associazione di promozione sociale Orizzonti  Comuni (di seguito OC) con l’obiettivo di  creare un luogo di incontro e confronto inter e intra generazionale e di lavoro comune e partecipato tra le diverse realtà comunali già esistenti. L’idea di fondo era che le attività proposte dall’associazione favorissero lo scambio ( di idee, di saperi, di attività) tra generazioni ed il confronto tra loro, motivando i giovani alla partecipazione nella loro comunità di appartenenza. In contemporanea si presenta il primo progetto sul Pgz e si realizzano le prime attività (prima edizione memorial Angela, Erica e Matteo, aula studio, banca del tempo e serate a tema). Particolarmente significativa nell’autunno,  la richiesta dell’amministrazione comunale di Vigolo Vattaro a collaborare alla stesura del progetto da presentare su un bando della Pat per la realizzazione di un centro giovani sull’altopiano.

2008 

Il territorio , istituzioni e famiglie, iniziano a manifestare ad OC i loro bisogni e le responsabili dell’associazione si rendono conto ben presto che l’investimento in tempo ed energie sta diventando davvero importante. Tante le iniziative realizzate nel corso dell’anno  e significativi i percorsi formativi che le associate frequentano per acquisire maggiori competenze in materia di politiche giovanili e conduzione di centri giovanili in sinergia con l’amministrazione comunale di Vigolo Vattaro e con la Pat.
Il memorial “ricordando Angela, Erica e Matteo” viene riproposto con l’intento di farlo diventare appuntamento fisso di ogni anno allo scopo di onorare la memoria dei tre ragazzi mancati nel 2006 e di dare uno spazio per l’espressione musicale ai giovani del territorio.
L’assessore Rosanna Tamanini raccoglie il bisogno delle famiglie di custodia dei bambini durante il periodo estivo e si rivolge ad OC per la gestione di un centro estivo diurno sperimentale nel corso dell’estate. Nascono i “Laboratori estivi dei saperi”
Nell’autunno si apre lo “sportello giovani” nel Comune di Centa S. Ncolò, la gestione è affidata dal Pgz ad OC.

2009

Si presenta in Pat un bando “Harambee – start up di un’impresa giovanile”. Il progetto consisteva  nella ideazione partecipata, nella realizzazione e gestione sperimentale di un centro giovani, pensato in modo animativo, gestito da Orizzonti Comuni in equipe con un gruppo di giovani presso il bar del centro sportivo di Vigolo Vattaro.
Gli obiettivi specifici del progetto riguardavano due macro-aree:

  • sviluppo di competenze e promozione di protagonismo ed  autonomia nei giovani
  • rendere consapevole la comunità che i giovani rappresentano una risorsa per lo sviluppo.

Il gruppo costituito da Orizzonti Comuni è stato accompagnato durante le varie fasi di lavoro in assetto formativo/consulenziale, cosa che ha permesso ad ogni singolo componente di maturare apprendimenti. Nella primavera dello stesso anno OC ed Istituto comprensivo siglano il primo “ protocollo scuola –  teritoriorio” in cui entrambi gli enti si impegnano a collaborare e realizzare azioni condivise a favore dei bambini e dei giovani del territorio. Si realizzano i primi progetti condivisi: aula studio, percorsi sul metodo di studio, laboratori di lingue straniere ecc.
Nell’estate la seconda edizione dei “Laboratori estivi dei saperi”, progetto rinnovato ed ampliato, segna l’inzio di un prezioso servizio alle famiglie che si consolida sempre di più anno dopo anno.

2010

Il 2010 è stato per OC un anno particolarmente significativo.
Ad agosto l’associazione riceve due importanti riconoscimenti dalla Provincia Autonoma di Trento, il marchio “Family in trentino” categoria  “Servizi per crescere assieme a supporto della vita familiare” attività educativo-ricreative, che consiste in un riconoscimento di qualità concesso agli  operatori i quali si impegnano a rispettare, nella loro attività, criteri  per soddisfare le diverse esigenze delle famiglie e l’iscrizione al “registro degli enti aventi diritto al convenzionamento” che permetterà di sottoscrivere  future convenzioni con la Comunità di Valle Alta Valsugana e Bernstol per la gestione di servizi socio-assistenziali secondo le modalità previste dalla l.p. 12 luglio 1991, n. 14.
Questi riconoscimenti sono il frutto di quattro anni di intenso lavoro da parte dei membri dell’Associazione e sono trampolino di lancio per la gestione delle attività future.
A giugno 2010 arriva a conclusione il progetto strat up avviato l’anno precedente e  chiude Harambee.
Nel corso dell’estate l’amministrazione di Vigolo Vattaro concede un contributo e stipula una convenzione con OC per la gestione di un centro giovani sperimentale presso i locali concessi in uso, attraverso un contratto di comodato, dalla Parrocchia ad OC. Altri progetti significativi nel corso dell’anno in collaborazione con la scuola : orientamento scolastico e  parole in altopiano. Apre lo sportello giovani anche nel comune di Vattaro.

2011

Il comune di Vigolo Vattaro rinnova la convenzione ad OC per la gestione del centro giovani presso i locali dell’oratorio parrocchiale.
OC partecipa ad un nuovo bando della Pat – agenzia per la famiglia – e vince con il progetto “filo di arianna “ un servizio di custodia dei bambini nel pomeriggio del venerdì, dopo il termine delle lezioni. Il servizio si attiva nel plesso di Vigolo Vattaro e Centa s. Nicolò.
Il memorial “Ricordando Angela, Erica e Matteo” arrivato alla sua quinta edizione riscuote in  quest’anno  particolare successo.
Ai laboratori estivi aderisce anche il comune di Vattaro.
Altri progetti importanti sul Pgz : Creattivati tu,  famiglia come,  guida sicura.
A settembre apre lo Sportello Giovani anche nel Comune di Bosentino.

2012

Sul Pgz si presenta uno dei progetti più significativi e di successo di OC, il musical “ ma che film la vita”, 50 anni di storia raccontati dai ragazzi.
Continua il filo di Arianna il venerdì pomeriggio con un’adesione significativa di bambini.
Ai laboratori  estivi aderisce anche il Comune di Bosentino.
I ragazzi ripropongono la  festa “insieme con te Ger” un appuntamento annuale gestito dai ragazzi in cui sport, musica e amicizia sono il filo conduttore ed il ricordo dell’amico una importante costante.
Il 14 novembre OC sottoscrive la prima convenzione con il servizio socio –assistenziale della Comunità di valle Alta Valsugana ed il supporto economico dei quattro comuni dell’Altopiano della Vigolana e della Cassa Rurale di Caldonazzo per la gestione del Centro di aggregazione giovanile (Cag).
2013

Continua con successo  la convenzione con la Comunità di valle per il servizio Cag.
Anche i tavoli di lavoro rivestono dentro il Cag un ruolo di grande importanza perché rappresentano un ottimo strumento per sviluppare politiche giovanili, sociali e familiari in un’ottica di rete territoriale, di ottimizzazione di risorse umane ed economiche, di condivisione di obiettivi comuni e di conseguenza  luogo privilegiato per avviare una  riflessione collettiva che possa attivare dei processi.
Inizia l’attività “ bimbi al centro” un progetto dedicato ai bambini con la compagnai di uno dei genitori, di uno zio/a , di un nonno/a…un moneto di ritrovo e di lavoro comune tra bimbi ed adulti.
Si attiva lo sportello di ascolto piscolgico per famiglie, coppie e single.
Per la prima volta si attiva il servizio “estate ragazzi” una colonia diurna anche per i ragazzi delle medie.

2014

Alla scadenza della convenzione il servizio socio-assistenziale della comunità di valle chiede ad OC la disponibilità a rinnovare la convenzione. OC presenta un nuovo progetto e la convenzione si rinnova per tre anni, fino a dicembre 2016, con il supporto dei comuni dell’Altopiano.
A settembre Oc trasferisce la sua attività presso il nuovo centro giovani di via F. Filzi di proprietà del Comune di Vigolo Vattaro, che affida gli spazi attraverso un contratto di comodato.
Sul Pgz si presentano due  importanti e partecipati progetti:“Fare rete” con la realizzazione in collaborazione con la Proloco dalla festa “Bosentin en rebalton” ed “Impara l’arte” , integrato dall’esperienza in Marocco di “viaje entres los pueblos” .
Si realizza a giugno  la prima fortunata edizione del Minitrail, all’interno della manifestazione nazionale Trail della Vigolana – memorial Raffaella Bailoni. Ed all’insegna dello sport nello stesso giorno partecipata ed allegra la staffetta “insieme con te Ger”.
Il Cag è anche luogo privilegiato per l’ascolto e l’osservazione dei bisogni dei giovani e delle famiglie ed è proprio in questo contesto che OC in condivisione con le amministrazioni locali ha maturato il bisogno di aprire una riflessione sul tema delle dipendenze. Nasce un progetto di prevenzione di comunità in collaborazione con le amministrazioni comunali ed il Ser.D Trento.

2015

Le attività di questo inizio anno sono orientate alla promozione del Nuovo Centro Giovani denominato dai ragazzi da aprile 2015 “Rombo”, che ospita al suo interno il Centro di Aggregazione Giovanile.
OC e Comune di Vigolo Vattaro sottoscrivono una convenzione per la gestione dello  Spazio Giovani, l’intero edificio di via F. Filzi è affidato fino a dicembre 2016 ad OC per un progetto sperimentale di politiche giovanili, sociali e familiari dentro il centro.
OC presenta un progetto di imprenditoria giovanile sul Pgz e collabora all’organizzazione di buona parte degli altri progetti del piano stesso, che transitano in parte attraverso il Centro Giovani.
Si ripropone la nona edizione del memorial “ricordando Angela, Erica e Matteo”.
A partire dall’estate 2015 OC entra a far parte del “Distretto famiglia Alta Valsugana e Bernstol”.

2016

Quest’anno OC, all’interno del Rombo,  propone molte serate culturali e musicali rivolte a tutta la comunità, cineforum e la prima edizione della “Rombo week” nella quale 12 ragazzi convivono nel centro per una settimana. OC ospita la sua prima Volontaria Europea ed è ente capofila di uno scambio europeo “Youth engagment on migrant policies”. E’ partner assieme alla scuola di un progetto del Comune Altopiano della Vigolana sulle tecnologie: “Help”. Si attiva un progetto di animazione estiva itinerante su tutto l’Altopiano, continuano le colonie estive i “Laboratori estivi dei saperi” ed “Estate ragazzi”. Si arriva alla decima edizione del memorial Rassegna Musicale “Ricordando…Angela, Erica e Matteo”.